venerdì 24 luglio 2015

Droga: un tema troppo dimenticato a cui serve una risposta educativa

In queste ultime settimane si sono registrati alcune news sul tema della droga che dovrebbero far riflettere. Tra queste la storia di un ragazzo di 16 anni morto dopo aver assunto exstasy in una discoteca una sera d'estate. Ci chiediamo dove sono finite le campagne educative e le pubblicità progresso contro le droghe. Un tema troppo dimenticato, specie se si pensa alla sua diffusione tra i giovani, sia per quanto riguarda le nuove droghe sia per quelle che spesso si mostrano la via d'inizio a una dipendenza sempre piu grave. Che dire poi in merito all'iniziativa trasversale che ha portato in Parlamento a raccogliere 218 firme di Parlamentari per legalizzare la cannabis, si capisce che lo Stato e i suoi rappresentanti sono spinti da una deriva libertaria che nulla ha a che fare con uno spirito di valorizzazione dei giovani che non può trovare risposta in quello che sembra un via libera a sballare. La droga fa male sempre, va ribadito con forza, sopratutto ai più giovani nella fase dello sviluppo, e la legalizzazione non risolve il problema della delinquenza come erroneamente detto. L'unico messaggio che passa è "fai quello che vuoi", che stride profondamente con uno spirito educativo a cui le regole sono di solito di supporto.

Nessun commento:

Posta un commento