lunedì 19 dicembre 2016

USA2016 : Tutto come previsto, inutili tante dietrologie TRUMP è PRESIDENTE

Dopo la vittoria di Trump alle elezioni dello scorso novembre, si sono lette e sentite tante ricostruzioni e riflessioni davvero inutili per non dire pittoresche.

Trump ha vinto le elezioni basate su un sitema elettorale ben definito basato su collegi elettorali dove "winner-take-all", la sua campagna elettorale ha puntato ha vincere questi, inutile affermare che il voto elettorale ha premiato Hillary Clinton con un vantaggio di 2.8milioni di voti, dovuto sopratutto al suo largo successo in 2 stati molto popolosi come California e NYCity. Non sappiamo come sarebbe stata la campagna elettorale e quale il suo risultato se la legge elettorale fosse stata diversa.

C'è stato poi chi ha messo in dubbio i risultati in stati in bilico e in cui il margine dei voti era limitato in percentuale seppur consistente di migliaia di voti. Nello Stato del Wisconsin si è proceduto al riconteggio di oltre 3 milioni di voti e il risultato non solo è stato confermato ma la vittoria di Donald Trump è stata leggermente rivista al rialzo. La richiesta di un verifica nella convinzione di errori era arrivata dalla candidata dei Verdi Jill Stein che, in base alla legge, ha sostenuto le spese legali dell’operazione. Il Presidente eletto risulta aver incassato poco più di un centinaio di preferenze in più rispetto ai primi dati resi pubblici.

Per ultimo ci sono state le proteste di piazza e i tentativi di condizionare i grandi elettori del collegio elettorale che formalmente devono votare il nuovo presidente. Questo collegio elettorale è stato appunto eletto col voto di novembre. I grandi elettori formalmente solo liberi dal vincolo di mandato ma pensare che possano invertire il dato elettorale è davvero pittoresco. Eppure diversi giornalisti si sono prodigati nel fantasticare su questa ipoesi, persino in Italia.

Come ha twittato Donal Trump "If my many supporters acted and threatened people like those who lost the election are doing, they would be scorned & called terrible names!

Nessun commento:

Posta un commento