giovedì 10 luglio 2014

L'Onu L'Italia La famiglia


L’ONU ha votato, finalmente, un testo che protegge la famiglia, quella composta da padre madre, sposati, e figli indicando che la famiglia ha la responsabilità dell’educazione. Gli Usa i paesi europei e alcuni sudamericani come Uruguay e Argentina hanno votato contro perché chiedevano che fossero riconosciuti più tipi di famiglie. L’Italia ha votato contro, incredibile, accomunando la sua posizione a quella europea e così ha giustificato il voto. Belletti presidente nazionale del Forum delle Associazioni Familiari si chiede, e così anche noi, ma come l’Italia non doveva cambiare l’Europa? Se comincia così vorremmo capire dove e come vorrebbe cambiarla. Il terzo mondo, alcuni paesi arabi e perfino Russia e Cina hanno votato a favore del testo pro-family, forse lì le lobby gay non hanno lo stesso potere che in Occidente, dove diciamolo da quando Obama è presidente USA hanno uno strapotere enorme.
Constatiamo che l’Occidente in crisi demografica continua a non capire questa emergenza : la difesa della famiglia e la libera educazione dei bambini e la crescita demografica sono l'unica speranza per il futuro.

Nessun commento:

Posta un commento