domenica 13 novembre 2016

USA se questi sono democratici

Negli Stati Uniti continuano le manifestazioni in varie città di gente che protesta contro l'elezione democratica di Donald Trump a Presidente. Queste persone che si appellano alla libertà e alla democrazia e paventano scenari infausti per il futuro degli Stati Uniti e di intolleranza.
Va detto però che il vero rischio sono loro, chi non accetta un risultato di una elezione libera e democratica mette in pericolo questa democrazia. Chi fa manifestazioni violente (per fortuna ancora poche) è lui il primo intollerante.
E pensare che Trump era stato pesantemente attaccato da tutti, persino quelli del GOP, per aver detto che avrebbe voluto certezze sull'esito prima di accettarlo. Ora la certezza dell'esito c'è, la Clinton ha riconosciuto la sconfitta, i dati elettorali sono chiari e trasparenti, eppure queste persone non lo accettano.
Ci chiediamo cosa sarebbe accaduto a parti invertite, se cioè in caso di vittoria della Clinton i "trumpisti" fossero scesi in piazza e avessero proclamato di non accettare e riconoscere l'esito elettorale, cosa avrebbero detto se i manifestanti tutte le sere manifestazioni si fossero svolte sotto la casa dei Clinton? Facile pensare i titoloni dei giornali e le accuse, invece nessuna condanna per quello che sta accadendo.

Nessun commento:

Posta un commento