lunedì 13 febbraio 2017

L'italia non cresce, il PD litiga e gli altri pure.



Ora la Ue lo certifica : siamo il paese della UE che cresce meno. Gli unici sotto l'1% . Ecco ora a nessuno sarà più permesso raccontare che stiamo crescendo perchè il confronto con gli altri paesi è impietoso.

Ma il governo è bloccato dalle continue discussioni interne del PD che ora continueranno fino al congresso deciso oggi da Renzi, il quale ha spiazzato le minoranze che prima lo hanno chiesto e poi lo volevano ritardare. L'unica cosa giusta detta da Bersani è che tutti pensano che il governo sia comandato dal PD, quindi di questo immobilismo se ne prenderanno le responsabilità, tra l'altro Gentiloni e Padoan erano presenti alla direzione PD di oggi.

Certo come ha detto Renzi anche le opposizioni nn godono di molta salute Berlusconi e Salvini non si appoggeranno a vicenda divisi da UE e leadership, i Cinque stelle stanno gestendo malissimo la capitale Roma con tutte le contraddizioni e divisioni che ne emergono.

Insomma come ha detto il commissario Ue Moscovici la politica italiana è una delle cause della mancata crescita e rischia di aggravare la situazione. L'altro elemento di instabilità quello delle banche sul quale il Governo Renzi e poi quello Gentiloni hanno perso 1 anno rinviato le decisioni e lasciando ancora a rischio le banche.



Nessun commento:

Posta un commento