giovedì 19 gennaio 2017

8 anni di Obama


Per ricordare questa che riteniamo una delle peggiori presidenze di sempre abbiamo deciso di elencare e ricordare alcune decisioni e alcuni eventi accaduti in questi 8 anni

 

·        Ha salvato, con un massiccio aiuto di stato il settore automobilistico USA, questo lo ha aiutato a vincere le elezioni nel 2012

·        Ha provato ad allargare il welfare state la cosiddetta legge Obama Care, che presenta molti punti negativi sulla violazione della libertà di coscienza su importanti  temi

·        Ha forzato negli USA e nel mondo una piattaforma culturale e legislativa pro-LGBT facendo addirittura cambiare la Costituzione Americana sul Marriage Act

·        Ha lasciato l’Iraq, sottovalutando una situazione di contrasti tra sciiti e sunniti,  il disastro è stato tale che l’annunciato ritiro dall’Afghanistan non è mai avvenuto

·        Ha rilanciato il settore energetico Usa creando una indipendenza energetica che gli USA non avevano da molti anni , nello stesso tempo in cui permetteva lo shail oil dava fondi per il piano COP21, insomma un misto di ipocrisia e ideologia

·        L’aumento di posti di lavoro avvenuto nella sua presidenza è stato a scapito della loro qualità e della loro remunerazioni, oggi molti sono costretti al doppio lavoro

·        Ha destabilizzato il nord-Africa e il medio Oriente: gravissime responsabilità nella guerra in Libia e in Siria in primis. Ha appoggiato formazioni estremiste che hanno portato alla formazione dell’ISIS.

·        Non ha aiutato il Movimento Verde in Iran dopo le contestate elezioni del 2009

·        Ha prima abbandonato lo storico alleato Hosni Mubarak, per poi appoggiare il tentativo dei fratelli mussulmani con Mohamed Morsi e poi avvallare il regime di Al-Sisis. Esempio lampante della confusione in politica estera della sua amministrazione

·        Ha portato gli Usa a diventare il primo venditore al modo di armamenti, vendendo tra l’altro miliardi di dollari di armi all’Arabia saudita che li ha utilizzati per la guerra in Yemen e per sostenere formazioni estremiste in Siria

·        Ha spostato l’asse centrale delle relazioni internazionali sull’asse del pacifico, leggendo correttamente la nuova geopolitica ma senza ottenere, né chiedere, nulla in termini di diritti umani né alla Cina né tanto meno senza ostacolare la politica di dumping della Cina

·        Ha sponsorizzato nuovi trattati commerciali che non sono giunti all’approvazioni, sia con l’Asia che con l’Europa

·        Ha permesso lo scandalo DataGate di spionaggio sia politico che economico degli alleati europei, per finire il suo mandato accusando di spionaggio la Russia, ha subito il caso wikileaks e di Assange che ha mostrato la debolezza Usa nella sicurezza del web

·        Durante la sua amministrazione le tensioni razziali negli Usa e la criminalità sono aumentate

·        Durante la sua amministrazione diversi attentati terroristici  da parte di fondamentalisti islamici (termine mai usato da Obama) sono avvenuti negli USA

·        Ha ottenuto di togliere dall’isolamento politico l’Iran con un dubbio trattato sul controllo dello sviluppo civile del nucleare (certo c’è da dire che gli sciiti sembrano oggi l’opzione meno peggiore nel mondo mussulmano)

·        Ha sostenuto un clima di sempre maggiore tensione con la Russia, il caso Ucraina e le sanzioni successive sono il risultato più clamoroso, ma ha spinto anche per l’estensione della Nato ad Est.

·        Ha perso alleati a favore della Russia si veda l’Egittto ma soprattutto la Turchia che accusa gli Usa del tentato Golpe del 2016

·        Ha instaurato una guerra commerciale con la Germania e l’Europa si vedano i casi Google-Apple e tasse, lo scontro Boeing-Airbus e Volkswagen tra reciproche ritorsioni

·        Ha usato una politica di ingerenza mai vista nelle elezioni europee si vedano gli interventi Usa per i referendum inglese e italiano

·        Ha ucciso Bin Laden
 
·        Ha ripreso le relazioni diplomatiche con Cuba segnando una svolta storica nei rapport con l'isola caraibica e ponendo le basi per la fine dell'embargo

 

Nessun commento:

Posta un commento