sabato 5 novembre 2016

Scontro di potere a pochi giorni dalle elezioni USA 2016

Cosa succede negli Stati Uniti? Non si era mai visto uno scontro tra poteri come quello che sta avvenedo in questi giorni.
Il presidente degli Stati Uniti Barack Obama ha attaccato James Comey il direttore dell’Fbi. responsabile di aver riaperto il caso dello scandolo delle e-mail di Hillary Clinton quando era Segretario di Stato. Ma isognerebbe anche sottolineare che la decisione del capo dell'FBI si è scontrata con il parere del dipartimento di Giustizia (cioè il governo) che non voleva far riaprire il caso. Appare inoltre insolito il pesante appoggio di Barack Obama, Oresidente in Carica, a favore della candidata Hillary.  Quando in luglio James Comey archiviò il caso e-mail, si sollevarono per lui grida di giubilo. Un eroe. Oggi Comey è una minaccia per la democrazia americana.

Appare comunque chiaro che se Hillary dovesse in ogni caso vincere la sua Presidenza sarà molto deole perchè sarà esposta ai continua attacchi sul caso e-mail e questo potrebbe inficiarne l'operato specie in caso di maggioranza republica al Congresso che potrebbe volere aprire un'inchiesta e addirittura mettere sotto accusa il nuovo presidente.

Ci si domanda ora perchè il direttore dell'FBI abbia cambiato idea, certo nuove prove sono apparse ed era quindi doveroso tenrne conto, ma allora perchè chiudere frettolosamente il caso a luglio?

Nuovi scandali sembrano colpire i Clinton, l’FBI ha pubblicato 129 pagine di documenti sull’inchiesta relativa alla grazia concessa dall’allora presidente Bill Clinton - nell’ultimo giorno del suo mandato, il 20 gennaio del 2001 - al finanziere americano Marc Rich, il «fuggitivo» morto in Svizzera nel 2013 che evase 48 milioni di dollari di tasse.
 

Dalle mail rivelate da witileak si scopre inoltre che il Qatar ottenne commesse dal dipartimento di Stato quando segretario era Hillary, solo dopo aver fatto una lauta offerta alla fondazione Clinton. Il rappresentante del fondo dell'ex Presidente americano Bill Clinton ha confermato le informazioni secondo cui il Governo del Qatar ha fatto una donazione al suo fondo di 1 milione di dollari in occasione del suo compleanno, riferisce l'agenzia Reuters.
 
C'e poi il fronte che vede la chiesa cattolica Americana accusare l'amministrazione Obama-Clinton di ingerenza e pressioni,  l’arcivescovo di Filadelfia, Charles J. Chaput, ha scritto il 14 ottobre sul giornale diocesano della sua città dei danni provocati dalle iniziative di infiltrazione organizzate dal gruppo di potere Obama-Clinton nei confronti della Chiesa cattolica americana, nel tentativo di farle abbandonare, a almeno rallentare, la sua battaglia per la difesa della vita e della libertà religiosa. Chaput si chiede anche come mai Hillary non abbia ripudiato le mail del suo staff che attacavvano i vertici cattolici.
Mail hackerate da witiliak avevano poi messo in evidenza mail tra il capo della campagna di Hillary Podesta e Sandy Newman, presidente dell'aasociazine progressista Voices for Progress la volontà di insinuarsi nella Chiesa Cattolica America per suscitare un "rivoluzione" che la rendesse meno ostile alle politiche di Obama in particolare nell'uso dei contraccettivi e di farmaci abortive inseriti nella riforma sanitaria.

Nessun commento:

Posta un commento