sabato 15 ottobre 2016

Ma il nuovo Senato funzionerà??

Se anche il Corriere della sera con il suo editorialista Polito scrive un editoria dal titolo "L'enigma del nuovo Senato" forse qualche domanda su come la nuova Costituzione ha previsto questo organismo parlamentare bisognerà farsela prima del referendum del 4 dicembre.


Allora vediamo i punti critici della nuova riforma sul Senato

I senatori saranno 100 :  70 eletti tra i consiglieri regionali e 25 tra i sindaci 5 nominati
1) il primo problema non si sà come saranno eletti perchè manca la legge : come saranno scelti?
2) inoltre siccome le regioni sono 20 e con popolazione differente 10 avranno al massimo due senatori : come faranno a rappresentare un sistema tripartitico in modo proporzionale come scritto nella riforma? se poi aggiungiamo che le 20 regioni hanno sistemi elettorali differenti ci sarà una nuova legge per uniformare il voto regionale? Il rischio è che siano solo della maggioranza o non ci sia differenza numerica tra maggioranza e opposizione e spesso le maggioranze e minoranze sono diverse da regione a regione. Non c'è il rischio che il Senato non sarà mai allineato con la maggioranza della Camera?
2) secondo punto i sindaci come faranno in regioni come il Piemonte per esempio che hanno 1500 comuni ha eleggere un sindaco come senatore? chi rappresenterà?
3)I nuovi senatori decadranno al decadere della loro carica di consigliere regionale o di sindaco , siccome non tutte le regioni votano contemporaneamente e ancor meno i sindaci il ricambio dei senatori sarà continuo: con quali maggioranze voteranno visto che potranno cambiare in continuazione?
4) I senatori comunque eletti, a differenza del Bundesrat tedesco spesso citato, non avranno vincolo di mandato. Quindi non esprimeranno il voto di una regione su un argomento quindi chi rappresenteranno? se stessi? il partito? come verrà verificato il legame territoriale ?
5) Quali sono le competenze del  Senato ? a seconda del relatore sul tema vanno da tutte le competenze europee che sono enormi a semplici voti sporadici. Ma se la mole di lavoro sarà tanta come faranno a svolgere il doppio mandato per esempio di sindaco e senatore? conterà veramente il Senato ? se si riuscirà a legiferare?



Nessun commento:

Posta un commento