martedì 24 maggio 2016

Venezuela sull'orlo del disastro

Il Venezuela da anni governato dal duo Chavez-Madouro è ormai al collasso, certo ha contribuito il drastico calo del prezzo del petrolio e il-nino che ha prosciugato il lago di una centrale idroelettrica ma un paese tra i primi produttori al mondo di petrolio che riduce per problemi energetici la settimana lavorativa a 2 giorni è un paese fallito.
Se si aggiunge che ormai mancano cibo e medicinali, che i morti ammazzati sono più di 20.000 all'anno, che saccheggi e scontri sono all'ordine del giorno e che il chavismo dopo aver distribuito a pioggia i soldi per mantenere il consenso ha ridotto sul lastrico lo stato si capisce perchè la crisi è ormai arrivata al punto di non ritorno.
Che dire poi della mancanza di libertà con gli arresti degli oppositori e la confisca delle fabbriche. Madouro sconfitto nelle ultime consultazione politiche pur di tenere il potere usa la magistratura e si attribuisce poteri speciali : siamo ad una dittatura.
Purtroppo ora che sono finiti i soldi, il cibo, i medicali e l'energia elettrica il rischio è quello di una rivolta e di scontri pesantissimi che rischiano di far sprofondare in un disastro un paese già al collasso.

Nessun commento:

Posta un commento