lunedì 9 maggio 2016

Brennero violenze evitabili

Sicuramente il diritto a manifestare è un diritto buono.
Detto questo ci si chiede invece se esista un diritto a pestarsi con le forze dell'ordine e a danneggiare città o interrompere servizi pubblici in maniera violenta e la risposta è certamente NO.
Ci sono persone che invece vengono fatte arrivare nei luoghi delle manifestazioni con la certezza che ci saranno incidenti, armata di spranghe caschi e maschere antigas: semplicemente ASSURDO.
Perchè i treni e i pullman dei manifestanti non sono stati controllati prima dell'arrivo al Brennero per evitare gli scontri? Perchè ci sono gruppi che in giro per l'Europa e in italia solo perchè sfruttano alcuni slogan hanno diritto di andare in giro a spaccare e a scontrarsi con la polizia? come diceva qualche giornale questi sono pendolari della violenza, probabilmente non gliene frega nulla delle tematiche delle manifestazione l'importante è avere un pretesto per andare a fare i violenti. Sono sempre gli stessi quando sono arrestati si scopre che aveano spesso precedenti, ma perchè gli si permette di viaggiare in certe occasioni? si dia l'obbligo di firma in caserma, per questi teppisti già noti, nei giorni di alcune manifestazioni evitando che partano.

Nessun commento:

Posta un commento