giovedì 11 febbraio 2016

Sanremo pulpito che "grida" mentre altri sono quasi silenti.

Ammettiamolo che il festival di Sanremo sia stato sfruttato per fare propaganda politica e culturale a favore delle coppie  omossessuali e dello stesso sesso non sorprende ma ci rammarica lo stesso, sia perché totalmente improprio, sia perché non rispettoso di un servizio pubblico che avrebbe dovuto evitare di prendere una posizione, sia perchè è pagato con i nostri soldi, specie il super cache per Elon John. Mentre il premier condanna la pratica dell'utero in affitto a parole ma senza intervenire con una chiara leggei che la vieti e condanni anche gli italiani che la fanno all'estero , la TV di stato invita uno dei leader mondiali della propaganda a favore dell'utero in affitto. Insomma Sanremo si è trasformato in un pulpito a favore dell LGBT. Francamente sconfortante anche il conformismo dei big della canzone italiana. Ma mentre questo pulpito non esita di farsi sentire ci domandiamo cosa accade nelle parrocchie e diocesi italiane? Perche questi pulpiti rimangono quasi tutti silenti invece di spiegare al popolo ciò che sta accadendo e le conseguenze di questo DDL in approvazione? Perche tanto timore nell'intervenire a difesa della famiglia e dei diritti dei bambini ad avere una mamma e un papà?

Nessun commento:

Posta un commento