venerdì 13 marzo 2015

La riforma della scuola ecco cosa ci piace

Il Governo Renzi ha presentato la riforma della scuola.
Ecco i punti che più ci piacciono
1- Più poter ai presidi che potranno scegliere i professori più adatti al loro piano formativo.
2- Scatta la detraibilità delle spese sostenute dalle famiglie i cui figli frequentano una scuola paritaria dell’infanzia o del primo ciclo (elementari e medie). Unico rammarico l'esclusione delle scuole superiori, ma un primo passo per cambiare un atteggiamento che da sempre vede penalizzata la libertà di scelta della scuola, che sia statale o privata (paritaria) svolge comunque un servizio pubblico.
3 - Il disegno di legge prevede il potenziamento delle competenze linguistiche: in particolare l’italiano per gli studenti stranieri e l’inglese per tutti. Molto apprezzata la decisione di potenziare l'insegnamento di Arte, Musica.

Nessun commento:

Posta un commento