giovedì 5 febbraio 2015

Li chiamiamo ancora moderati?


Il cosiddetto Islam moderato risponde all'ISIS affermando che non lo rappresenta, anzi l’ISIS è contro il vero Islam.
il fatto è che il mondo arabo moderato, quello che alcuni chiamano appunto il vero islam da non confondersi con i terroristi, risponde all'ISIS per vendetta con la pena di morte in Giordania. La più alta carica dell'Islam moderato sunnita evoca le crocefissioni e la “crocifissione e mutilazione” dei jihadisti. Li chiamiamo ancora moderati?
Israele condannando la barbarica uccisione del pilota giordano ha ricordato che l'Iran applica impiccagioni pubbliche e si sa che anche in Arabia Saudita le pene di morte sono pubbliche per chi viola leggi coraniche.
Diciamolo non si tratta di vedere chi è più moderato : è in atto una guerra tra le varie componenti dell'islam, tra sunniti e sciiti innanzitutto, ma anche tra Isis e Al Qaeda , tra Fratelli Musulmani e Salafiti, una guerra che si espande sempre più. Basta leggere le cronache di quanto avviene in Iraq, Pakistan, Siria, Libia, Libano, Egitto e Nigeria dove attentati e massacri sono ormai quotidiani. Non è un caso che sia stata colpita la Giordania che, oltre a bombardare l'Isis, si trova al confine con Iraq e Siria e deve accogliere da questi due paesi milioni di profughi oltre a quelli storici palestinesi...
Insomma una polveriera pronta a esplodere.

Nessun commento:

Posta un commento