lunedì 26 gennaio 2015

Un paese senza giustizia non ha futuro.

Tutti sanno che la giustizia è uno degli annosi prolemi dell'Italia. Alcuni giudici rimangono dell'idea che qualunque intervento a favore di una riforma, da qualunque partito venga, non sia la soluzione ma un tentativo di ingerenza e che questa azione della politica sia il problema della giustizia. Per l'ennesima volta quindi alcuni giudici hanno attaccato, sfruttando l'appuntamento dell'inaugurazione dell'anno giudiziario, il Governo Renzi tra l'altro anche perchè ha ridotto le ferie dei magistrati. Altri giudici invece hanno giustamente ricordato i numeri della giustizia italiana, la più lenta d'Europa, chiedere la cancellazione della prescrizione sarebbe un altro grave danno ai cittadini. Lo Stato deve o ha pagato ai cittadini italiani a causa dell’eccessiva durata dei processi 723 milioni di euro, e dal 1991 ha pagato 580 milioni risarcendo 23.226 cittadini ingiustamente incarcerati. A noi sembra che in Italia la giustizia visti i numeri semplicemente non funziona e certo quelli che ne sono i dirigenti cioè i magistrati non possono far finta di non avere anche loro delle colpe. Un paese senza giustizia non ha futuro.Inutile attaccare sempre la politica.

Nessun commento:

Posta un commento