giovedì 28 agosto 2014

Il quotidiano film dell'orrore dello jihadismo

Ieri l'Onu dichiariava che l’Isis in Siria arruola i bambini di 10 anni e poi trovi notizie come queste che lo confermano “Teste mozzate in mano ai propri bambini” succede a Raqqa, nel cuore di tenebra della Siria settentrionale, gli uomini di al Baghdadi stanno crescendo «la generazione Califfato». «Ho 9 anni, faccio parte dello Stato Islamico, sto andando al campo di addestramento per imparare a usare il fucile Kalashnikov e combattere i russi, l’America, gli infedeli»

In Siria l'Isis ha conquistato una importantissima base militare con armi e munizioni che usera presto, e oggi appaiono video di 200 soldati giustiziati dall’Isis dopo essere stati umilaiti facendoli correre mezzi nudi nel deserto, i soldati erano fuggiti dalla base di Tabqa.
Ma sono di oggi anche altri due filmati terrificanti, in Egitto 4 uomini accusati di essere agenti del Mossad sono stati decapitati. In Nigeria, dove nonostante il silenzio dei media continuano azioni terribili del gruppo Bokoaram, quello che ha rapito centinia di ragazze di cui non si sa più nulla, che continua ad uccidre con attentati e che adesso ha proclamato il califfato.

Anche oggi notizie di europei andati in Siria a combattere con l'Isis sempre più pericoloso perchè ha un territorio e un esercito capaci di attirare migliaia di aspiranti jihadisti.

Lo ripetiamo ancora una volta, su Usa e Paesi del Golfo grava la colpa di aver finaziato e armato questi gruppi per combattere Assad e l'Iran. Bisogna chiedere un embargo delle armi e lo stop dei finanziamenti immediato.

Nessun commento:

Posta un commento