lunedì 30 giugno 2014

Ennesima tragedia Mediorientale

Sono stati trovati i corpi dei ragazzi israeliani rapiti Eyal Yifrah, 19 anni, Gilad Shaar, 16, e Naftali Fraenkel, 16. Sono stati uccisi subito dopo il rapimento.
Appare evidente che questo terribile gesto, è opera di chi vuole sabotare definitivamente il processo di pace.
Questo fatto come i continui razzi sparati da Gaza, che hanno distrutto 2 fabbriche a Sderot nei gironi scorsi, dovrebbero far riflettere quelle persone che puntano sempre il dito contro Israele dimenticandosi la situazioni di continua tensione, che non giustifica soprusi o eccessi dell'esercito israeliano quando ce ne sono, ma che di certo non possono far dimenticare il continuo pericolo nel quale vivono gli israeliani, ai quali movimenti come Hamas non riconoscono il diritto di esistere. Ricordiamo che dall'inizio di giugno, secondo il portavoce militare israeliano, sono stati oltre 60 i razzi lanciati dalla Striscia di cui 28 sono caduti in territorio israeliano.

Nessun commento:

Posta un commento